Naturopatia

La tradizione continua e si rinnova…

La Naturopatia è un insieme di discipline e metodiche di approccio naturale ed energetico codificate nell’ambito di una visione olistica dell’essere umano per identificare e curare la causa di una malattia e per sostenere le forze di auto guarigione individuali della persona.

Il naturopata applica consigli dietetici e sullo stile di vita, combinati a diverse tecniche di terapie olistiche come cromoterapia, floriterapia di Bach, aromaterapia, manipolazioni corporee, riflessologia plantare, cristalloterapia, kinesiologia, oligoterapia, fitoterapia…e molte altre ancora..si consiglia l’utilizzo di rimedi naturali e integratori alimentari specifici per disturbi e patologie diverse anche se l’attenzione di un naturopata professionista non è solo il disturbo, ma la causa del disagio o della malattia che provoca nella persona un determinato squilibrio….si intende curare la persona e non la malattia!

Ippocrate nell’antichità citava infatti il rimedio come terzo strumento del medico accanto al tocco e alla parola…

L’ Uomo ha da sempre utilizzato le erbe spontanee per il proprio benessere, tutte le civiltà antiche sia orientali che europee, le credevano dotate di poteri magici oltre che di proprietà medicinali.

Nel mondo si sono sviluppate indipendentemente diverse tradizioni erboristiche, ognuna delle quali ha elaborato una propria teoria anche in base alle credenze religiose e culturali del luogo. In India ad esempio la tradizione erboristica dominante è l’Ayurveda, la fitoterapia cinese fonda le sue conoscenze nella Medicina Tradizionale Cinese, la tradizione erboristica europea deriva dalla scuola classica greca e romana, ed è stata influenzata dal pensiero di Ippocrate, Aristotele, Dioscoride e successivamente Galeno.

Nell’ Europa medioevale si credeva che ci fosse una connessione tra l’ aspetto della pianta e il suo utilizzo in medicina, infatti le piante mediche vengono dette piante officinali (o erbe officinali) per le loro proprietà curative; i loro principi attivi vengono estratti in diversi modi e utilizzati per la preparazione di tinture madri, decotti e infusi, oleoliti, olii essenziali… utili per la salute dell’uomo oggi come una volta quando questi preparati venivano creati attraverso l’arte erboristica di guaritori popolari e dei monaci nei monasteri.

L’insieme di tutte queste tecniche e conoscenze antiche dà vita a quella che oggi viene definita Medicina Olistica, poiché valuta la persona nella sua globalità per riuscire a trovare le giuste soluzioni ai suoi problemi.

La Teoria dei 5 Elementi alla base della Medicina Tradizionale Cinese è il fondamento di molte discipline olistiche di approccio al benessere (Naturopatia, Fitoterapia, Riflessologia Plantare…) e costituisce il metodo sistemico che molti naturopati utilizzano per valutare la persona nella sua globalità ed individuare le priorità su cui intervenire per ricreare l’equilibrio dell’energia vitale nel corpo fisico-emotivo-mentale-spirituale.

5 elementiuoo vitruviano

La Filosofia dello Yin e dello Yang, collegata al movimento dell’energia è alla base della Teoria dei 5 Elementi; lo Yin e lo Yang sono due polarità opposte ma complementari che non possono vivere l’una senza l’altra, ed esse sono generate dal QI ovvero dal soffio vitale, che noi conosciamo come il simbolo del Tao che significa “ la Via degli Uomini”.

Tao Te Ching: “Il Tao genera l’uno, l’uno genera il due, il due genera il tre, e il tre genera tutti gli esseri”

Questa citazione tratta dal Tao Te Ching (Libro delle Virtù) spiega come tutte le cose vengono create secondo una visione di tipo Metafisico, infatti tutto nell’Universo ha una collocazione Yin/Yang…in ogni sistema energetico incluso il corpo umano esistono elementi dell’uno dentro l’altro e viceversa, generando il movimento all’energia e l’equilibrio di salute e benessere nell’organismo.

Tao

Lo sbilanciamento a favore di uno o dell’altro produce malattia e malessere, conoscere gli aspetti dello Yin e dello Yang secondo i 5 Elementi della Medicina Tradizionale Cinese permette all’interno della Naturopatia di poter individuare la via dell’equilibrio armonico della salute di un individuo e comprendere allo stesso tempo lo squilibrio disarmonico che determina la condizione di disturbo e malattia.

Questo approccio è il fondamento su cui si basa l’attività del Naturopata… cercare la soluzione migliore per aiutare la persona a vivere in armonia con se stessa e con gli altri, osservando la globalità e complessità di un individuo anziché considerare solo certi aspetti e suddividere la persona in tante singole parti che lo compongono come avviene nelle specializzazioni della medicina allopatica.