stella-di-davidLa stella a sei punte o Stella di Davide è maggiormente conosciuta col nome di “Sigillo di Salomone”, oggi simbolo della nazione d’Israele, in realtà è patrimonio  di molte culture antiche a matrice spirituale ed è considerato uno dei simboli più potenti che richiamano l’Androginia e il Macrocosmo, poichè esprime l’unione del cielo e della terra.

Le leggende ebraiche fanno collegare il simbolo al Sigillo di Salomone, il magico anello con sigillo usato dal Re Salomone per controllare i demoni e gli spiriti, oppure associano questo simbolo anche ad uno scudo magico teoricamente posseduto da Re Davide che lo avrebbe protetto dai nemici.

E’ un simbolo antichissimo di geometria sacra, che rappresenta il quarto chakra corrispondente all’area del cuore, in esso i due poli dell’essere umano sono rappresentati in un esagramma: ogni triangolo equilatero è di per sé elemento di perfezione e divinità, il triangolo con la punta verso l’alto è indirizzato verso il Cielo dove dimora Dio, è l’elemento Fuoco associato alla perfezione originale della polarità maschile, mentre il triangolo con la punta verso il basso è indirizzato verso la Terra, è l’elemento Acqua collegato alla perfezione originale della polarità femminile, assimilabile a una coppa (il Santo Graal) o un utero femminile di cui la coppa è la trasposizione. L’intersezione di questi 2 simboli nel Sigillo di Salomone è quindi l’unificazione delle due energie perfezionate di maschile e femminile a formare la Stella dell’Androgino Spirituale.

L’unione dei 3 fuochi fisico/spirituale/animico in “Uno” che sublima la materia e genera l’energia Cristica nel Cuore dell’uomo iniziato elevando la sua vibrazione ad una coscienza superiore, questa è l’essenza del significato esoterico della geometria sacra contenuta nella Mer Ka Ba.

Le antiche civiltà di Atlantide e Lemuria conoscevano molto bene le tecniche spirituali che permettevano loro di accedere alle dimensioni di luce ed attingere alla conoscenza delle leggi cosmiche per essere co-creatori insieme a Dio nella realtà umana, purtroppo questa antica saggezza è stata perduta quando l’uso scorretto di queste tecniche spirituali e gli errori commessi da queste civiltà hanno provocato la discesa della coscienza collettiva della razza umana dalla quinta/quarta dimensione alla terza densità che sperimentiamo attualmente caratterizzata dalla legge della dualità.

Secondo le rivelazioni dell’Arcangelo Metatron attualmente stiamo modificando il nostro corpo di luce, la nostra Merkaba si sta potenziando evolvendo in una modalità di espansione progressiva dal tetraedro stella all’ottaedro.

L’Ottaedro rappresenta il cuore centrale della Merkaba, l’essenza del Tetraedro Stella.

L’Universo è Uno, questo Uno viene unilateralmente definito come Pura Luce Bianca o come il “suono fondamentale” dell’Universo, l’OM… così L’Uno ha deciso di creare nuova vita da se stesso, per fare ciò L’Uno ha vibrato se stesso in un “ottava”.

La Pura Luce Bianca è diventata una serie di sette colori fondamentali: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco, violetto.

Lo spettro dei colori principali corrisponde alla memoria di queste onde vibratorie conosciute anche con il nome di Leggi cosmiche, l’Uno Suono Fondamentale si è infranto poi in una serie di toni puri che noi definiamo come le 7 note fondamentali: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si.

Nella struttura immutabile dell’Ottava, quelle note sono i rapporti matematici più puri ovvero vibrazioni di “armoniche” quindi la Luce Pura e il Suono Puro sono semplicemente due modi diversi di descrivere le stesse vibrazioni della fluida “energia intelligente” dell’Uno.

Il terzo componente “armonico”, la chiave che abbiamo bisogno di mettere in gioco dopo la luce e il suono è la geometria delle forme che essi producono cioè il risultato visibile della vibrazione. Le cinque geometrie tridimensionali più importanti sono conosciute come Solidi Platonici, dal filosofo greco Platone che ne ha descritto le forme: ottaedro, tetraedro a stella, cubo, dodecaedro, icosaedro.

triangolo-solidi-platonici

Non a caso il simbolo del Centro Sacro per eccellenza, un quadrato regolare in cui sono state tracciate le due diagonali principali e le due mediane, presenta al centro del quadrato una “stella” ad otto punte. La stella ad otto punte è uno dei simboli fondamentali della Dea, di Ishtar, il cui culto era diffuso in area mesopotamica, ma anche di tutte le divinità femminili corrispondenti, come Astarthe, Iside, Afrodite e Venere, per citare gli esempi maggiori.

L’origine di tale associazione è dovuta a motivi di carattere astrologico, l’archetipo della Dea è sempre stato associato al pianeta Venere, che si presenta all’osservazione diretta nella sua duplice natura di “Stella del Mattino” e “Stella della Sera”.

tetoctoEra noto già agli antichi astronomi sumeri che tale pianeta segue un ciclo di fasi la cui durata corrisponde ad otto anni terrestri e quindi l’Ottonario è diventato uno degli attributi della Dea e del Femminino Sacro.

Il simbolo della stella a 8 punte è associato anche al culto di Maria Maddalena e delle Madonne Nere a cui l’Ordine dei Templari eresse le cattedrali francesi di Notre-Dame,dedicate a “Nostra Signora”.

La convergenza armonica del 12/12/12 ha alzato la vibrazione del femminino sacro sul pianeta, aumentando la connessione alla Grande Dea ovvero al Cuore della Coscienza Universale, questo evento ha accellerato la trasformazione di forma del nostro corpo cristallino, da un tetraedro stella ad un ottaedro, dalla terza dimensione alla quarta/quinta dimensione di coscienza.

La convergenza armonica del 12-12-12 ha segnato un momento importante per la razza umana in quanto ha dato inizio ad un nuovo ciclo evolutivo del pianeta Terra, la griglia cristallina di energia Cristica che si è stabilizzata intorno al nostro pianeta tra il 12/12/2012 e il 21/12/2012 sta agendo da catalizzatore per il risveglio del maggior numero di persone che sono pronte ad ascendere a livelli superiori di coscienza, per questo motivo da più di 20 anni gli Arcangeli hanno trasmesso a vari canalizzatori sul pianeta Terra le tecniche spirituali per riattivare il nostro corpo di luce e prepararci all’Ascensione dimensionale.. la meditazione Merkaba ci aiuta a sintonizzarci alla griglia Cristica del pianeta Terra accellerando il nostro percorso di ascensione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.